Econegozio

Il nostro negozio è aperto dal 17 settembre 2009 e si trova a Genova in via Trebisonda, una strada molto frequentata per la spesa quotidiana.

In questi anni abbiamo traslocato due volte, per spostarci in locali migliori, sempre nel raggio di 50 mt dal negozio originario. Ecco brevemente la nostra storia.

L’inizio: è il 2009 e apriamo un negozio di detersivi alla spina e prodotti ecologici

Il primo è un negozietto di 18 mq. A guardare ora le foto ci sembra davvero minuscolo, ma in realtà c’erano già i semi di quel che ora avviene in uno spazio più adeguato. L’abbiamo progettato molto seriamente: Filippo all’epoca 26enne fresco di laurea in cooperazione non vede l’ora di pensare progetti, in fondo è quello che gli hanno insegnato. Beppi invece ha il pallino di inventarsi un mestiere con cui aiutare le persone a ridurre i rifiuti. Idea bizzarra per un giovane di 55 anni, no?

 

All’inaugurazione ci sono tanti amici che in strada non si passa quasi. 2009-inaugurazione

  • Ma poi… Funzionerà?
  • Sì, funziona!
  • …e domani funzionerà ancora?

Sì! Giorno dopo giorno l’idea funziona sul serio: le persone si mettono in gioco, riempiono barattoli, ascoltano racconti su come usare prodotti, felici di avere un’opportunità nuova di sprecare meno.

Poi le occasioni sono così, vanno colte: coincidenze, opportunità, segni, vedetela come volete. Il fatto è che quando nel 2013 si libera un negozio dall’altro lato della strada facciamo il primo trasloco.

bancone-blu-non

E allora spennella, impregna scaffali, sistema il bancone antico (salvato anni prima da Beppi che passava davanti a un vecchio negozio proprio mentre artigiani frettolosi stavano per demolirlo).

2013 anno di cambiamenti: Filippo diventa papà e il nostro negozio si raddoppia

Il secondo è un negozio grande il doppio del primoformica1 C’è finalmente lo spazio per  realizzare un sacco di idee che prima ci tenevamo in testa: alimentari, vino, birre, incontri, piccoli corsi, serate tematiche. cosmesi

E poi nasce un bimbino in famiglia: Filippo diventa papà e dunque Beppi è nonno. C’entra? Non so, ma da quel momento ci mettiamo a progettare anche un angoletto di prodotti per bimbi “in stile formica”.

Pian piano anche qui ci sentiamo stretti: scegliere un pannolino lavabile accanto a chi chiede un formaggio non sempre è la cosa migliore e non riusciamo neanche a dare visibilità adeguata ai diversi settori (c’è addirittura chi viene spesso, ma non sa che abbiamo un frigo).

Ancora una volta ci troviamo a pensare che le occasioni vanno colte e dunque quando Mario il macellaio nostro vicino di negozio, ci dice che sarebbe andato in pensione decidiamo di allargarci anche nella sua ex-macelleriadsc_0289. A proposito di coincidenze: in quello stesso momento Laura e Pietro ci propongono di dare continuità al settore di abbigliamento bio per bimbi del loro storico negozio che stavano dismettendo. Cade dunque ogni dubbio ed è letteralmente un muro che si sfonda. La formica triplica il suo spazio!

 

Un’ex-macelleria, un collettivo di architetti-artigiani, materiali di riuso e tante idee: ecco il nuovo negozio e le sue nuove sfideprogettando

Il terzo è l’assetto attuale: 80 mq circa in cui ogni anima del negozio trova uno spazio dedicato e la giusta attenzione. “Formichizzare” il tutto riadattando un’antica macelleria non è stato facile: volevamo mantenere viva la storia di questi spazi, pur lavorandoci comodamente. Entrano dunque in gioco Alessandro, Francesca e il “gruppo informale”: un collettivo di giovani architetti genovesi che si districano tra computer e flessibile, matite e pennelli per curare il lavoro dal progetto alla realizzazione artigiana. Sono bravi e siamo decisamente in sintonia: legno di riuso, materiali poveri riadattati e conservazione dell’esistente. Fulcro della macelleria di Mario è il bellissimo bancone in marmo: una lastra 6 cm x 4 metri di lunghezza: impossibile per noi da utilizzare, lo prende un nostro fornitore a patto di lasciarlo intatto e utilizzarlo. Il trasporto è stato epico.

17 settembre 2014 ri-inauguriamo la formica.

inaugurazione4

Ancora una volta tanti amici che invadono via Trebisonda. Questa volta ci sono anche clienti di questi anni, fornitori, collaboratori, produttori, contadini, vignaioli, architetti: è una bellissima festa e brindiamo felici.

Ah, quasi dimenticavo! Una grande novità a questo punto è l’arrivo di Carlotta, grazie alla quale d’ora in poi avremo anche il tocco femminile, di una mamma.

 

Eccoci al presente

dscf5742-01

Trascorriamo le nostre giornate in compagnia di molte persone di tutte le età,
dai neonatini di pochi giorni ai novantenni arzilli e interessati a queste novità così simili al “come una volta”.

 

Il nostro quotidiano è fatto di chiacchiere, consigli, ricerca, proposte e domande.

È il nostro lavoro, ci piace tanto e cerchiamo di farlo al meglio.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva