La nostra prima volta alla Fiera del libro di Bologna.

Cronaca di un viaggio “esplosivo” a Bologna

Dal 26 al 29 marzo si è tenuta a Bologna la rinomata Bologna Children’s Bookfair, la vetrina d’eccellenza a livello mondiale dei libri per bambini e ragazzi. Ebbene, noi c’eravamo ed è stata la nostra prima volta!

Abbiamo avuto bisogno di alcuni giorni per elaborare ed assimilare la quantità di emozioni e di bellezza di cui ci siamo nutriti in quei giorni ed eccoci qua a raccontarvi com’è andata!

Appena arrivati abbiamo subito capito che stavamo entrando a un evento incredibile: l’ospite d’onore quest’anno era nientemeno che la Cina!

Ci siamo subito imbattuti in un padiglione pieno di editori, libri e illustratori cinesi con un miscuglio di lingue, persone e trolley da tutto il mondo! Da quel momento storie, racconti, illustrazioni, autori ed editori ci hanno accompagnato per tutti i giorni della fiera.

Il primo appuntamento ufficiale a cui abbiamo partecipato è stato l’annuncio dei libri finalisti del Premio Andersen.

Qui Barbara Schiaffino e Walter Fochesato presentano i finalisti nelle 11 categorie del premio di cui scopriremo i vincitori proprio qui al Palazzo Ducale di Genova il prossimo 26 Maggio.

Poi in un attimo, ti giri e incontri amici come Gek Tessaro (autore e illustratore), Giorgio Scaramuzzino (autore e regista), Francesco Langella (direttore della Biblioteca De Amicis) e Donatella Curletto (Referente ligure del programma Nati per Leggere) oppure conosci persone e progetti nuovi grazie alle conferenze di presentazione dei nuovi libri in uscita.

Mi è rimasto nel cuore ad esempio l’incontro con Emanuela Bussolati l’autrice di Tararì Tararera in lingua Piripù, avete presente?

E’ uscito il suo nuovo libro e per me è stato amore a prima vista, ora vi racconto.

Si chiama “Tino Tino Tino Tina Tino tin tin tin”, scritto con Elisabetta Garilli (Carthusia, 2018). Il libro racconta la storia di Tino Tino, un bambino che ama le percussioni e che suona tutto quello che gli capita tra le mani. Durante la presentazione del libro la musicista Elisabetta Garilli con alcuni colleghi del gruppo “Garilli sound project” ha dato vita ad una performance coinvolgendo tutti i partecipanti per dimostrare che si possono suonare molti oggetti (che non vi svelerò!) di uso comune proprio come Tino Tino. I suoi parenti tentano di dissuaderlo dal perseguire questo sogno ma Tino Tino ha un talento… e chissà cosa succede! La voce di Emanuela Bussolati che ha letto alcuni passi del racconto unita alla musica (che ritrovate anche nel libro!) mi ha molto emozionata e mi sono istintivamente innamorata di questa storia tutta nuova.

Trovate il libro già in negozio tra le novità perché – ovviamente – appena tornata a Genova l’ho subito comprato.

Scoprirete in negozio anche la nuova guida del programma “Nati per Leggere” (presentata durante la fiera) e naturalmente molti dei libri che sono stati selezionati per la fascia di età 0-6 anni ricordando che la lettura nei primi 1000 giorni di vita del bambino è uno strumento prezioso per il suo sviluppo cognitivo (se volete approfondire, leggete qui).

Insomma, è stata un’esperienza bellissima e ricca di spunti che porteremo nel nostro lavoro di piccoli librai!

Passate dal negozio se volete fare due chiacchiere!

Manuela

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 − otto =